I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info

L’importanza dei materiali da rivestimento per la nostra salute

Questo articolo è un estratto dello studio “Modeling VOC Concentration Levels from Different Flooring Materials”

img_cataloghi
Questo articolo è un estratto dello studio “Modeling VOC Concentration Levels from Different Flooring Materials” di Laura Ampollini, Bryan Berman e Jon March.

I materiali da rivestimento (pavimenti e pareti), influenzano il livello di concentrazione dei Composti Organici Volatili (VOCs) in un ambiente interno, che possono causare effetti negativi alla salute a chi ne viene esposto.

Questo studio è stato sviluppato in modo da analizzare in che modo la concentrazione interna di 3 Composti Organici Volatili (cyclohexane, toluene, 1,2-dichlorobenzene) varia in una stanza quando è rivestita da 3 comuni materiali da rivestimento: moquette (carpet), vinyl (rivestimenti continui) e piastrelle di ceramica.

Infatti, i materiali da rivestimento per interni sono come una fonte per i Composti Organici Volatili e contribuiscono alla qualità dell’aria. Un alto livello di Composti Organici Volatili può creare cattivo odore all’interno di una stanza oltre a diversi effetti sul benessere della persona come: irritazione agli occhi e alle vie respiratorie, mal di testa e stanchezza.
Considerando i ben noti effetti negativi dovuti all’esposizione ai Composti Organici Volatili, è importante capire in che modo i diversi materiali da rivestimento di interni influenzano la concentrazione di questi nell’ambiente. Infatti, capire quali sono i materiali da rivestimento che assorbono maggiormente questi composti e in particolare quali sono quelli che ne emettono meno nell’ambiente domestico, può rivelarsi benefico per la salute.

Tabella 1 – Massa di particelle VOC presenti su moquette (carpet), vinyl e piastrelle di ceramica (tile)

I risultati di questo studio dimostrano che la concentrazione di Composti Organici Volatili (VOCs) nell’ambiente interno dipende dal materiale di rivestimento. Lo studio ha quindi analizzato la diversa emissione di Composti Organici Volatili, evidenziando come la moquette sia il materiale da rivestimento che ne assorbe maggiormente diventando, potenzialmente, in questo modo, un ricettacolo di particelle dannose. Al contrario la piastrella di ceramica assorbe pochi Composti Organici Volatili, inibendone così la diffusione futura.